visita la mappa del sito essebiti
torna alla home page di essebiti

saune ad infrarossi essebiti

bagni turchi >> I benefici del Bagno turco

Il bagno turco con una temperatura di circa 45/48 ° e con umidità del 100% favorisce un’intensa sudorazione, addirittura superiore a quella ottenuta nella sauna finlandese, molto efficace per una profonda pulizia della pelle , aiuta ad espellere le tossine, ed è utile per il decongestionamento delle vie respiratorie.

L’azione contemporanea del vapore e del calore scioglie piacevolmente la muscolatura irrigidita, libera il corpo dalle tossine accumulate durante il giorno generando nuovo vigore e benessere all'intero organismo.

Bellezza
Nel bagno di vapore il corpo si scalda e per difesa produce una forte sudorazione. Ma il sudore, al contrario di quanto avviene in una sauna, dove l’ambiente è secco, per la forte umidità non riesce ad evaporare e ”impregna” la pelle. Questo fenomeno di idratazione forzata rende la pelle più elastica, levigata e dall’aspetto giovane. Per completare l’effetto idratante è molto efficace cospargersi di unguenti specifici, detti autoidratanti, compatibili con l’acqua di cui la pelle si è imbevuta.

Cura della pelle
Gli effetti del bagno turco sono la cura idelae per le pelli secche e desquamanti come quelle di chi fa la lampada abbronzante, prende troppo sole, oppure per chi è stato per molto tempo in ambiente condizionato come su un aereo. Questa ginnastica cutanea aiuta la pelle a superare lo stress stagionale.

Vasodilatazione e miglioramento della circolazione sanguigna
L’Hammam, oltre a produrre un rilassamento psicologico, ha effetti benefici: stimola un ricambio dell’acqua, pulisce le vie respiratorie inumidendole, il che è importante perché viviamo in ambienti generalmente troppo secchi, inoltre provoca una vasodilatazione con conseguente miglioramento della circolazione sanguigna

Vie respiratorie
Il bagno turco migliorando la circolazione sanguigna nelle vie respiratorie aiuta a prevenire diverse malattie quali tonsilliti, raffreddori, influenze; è consigliata come coadiuvante nella terapia delle infezioni alle vie respiratorie e delle bronchiti croniche.

Cellulite
Il maggiore consumo di calorie che l’esposizione al caldo umido del bagno turco comporta, può contribuire anche a diminuire la cellulite: infatti l’organismo dovrà attingere dalle riserve di grasso per recuperare l’energia consumata nella frequentazione del bagno turco. Questo beneficio aumenta se ci si sottopone subito anche a un buon massaggio.

Uso del Bagno Turco

Prima di iniziare occorre fare una doccia calda per dilatare i pori e per iniziare il rilassamento poi entrare in Bagno Turco. Distendersi o stare seduti, bagnarsi se si vuole ogni tanto con l’acqua fredda della fontanella interna. Il tempo consigliato nel bagno di vapore è di circa 20 minuti, poi si può uscire, fare una doccia fredda e dopo essersi bene asciugati, distendersi e rilassarsi. Ripetere un secondo passaggio e poi frizionare il corpo con unguenti autoidratanti e tonificanti. Questa specie di ginnastica vascolare e sudorale cutanea è utile a mantenere in buono stato la pelle.